Cronaca Calabria

Studente Unical tenta di togliersi la vita, salvato dai carabinieri

I militari sono riusciti ad ad individuare l’abitazione del giovane e lo hanno tratto in salvo

“Anche a vent’anni si può incontrare il male di vivere: ci si scontra con problemi che, spesso, senza la forza necessaria ci sembrano insormontabili. Nei giorni scorsi, la fermezza e il coraggio delle forze dell’ordine ha scongiurato il gesto estremo di un nostro giovane studente universitario”. Ad affermarlo, in una nota, il sindaco di Rende, Marcello Manna.

“Il nostro encomio, meritatissimo e dovuto, va all’Arma dei Carabinieri di Rende per il tempestivo intervento. Gli uomini dell’Arma sono riusciti, con i pochi elementi a loro disposizione, ad individuare l’abitazione del ragazzo. Il vice brigadiere Ortensio Chiappetta e l’appuntato scelto Camillo Gaccione, hanno raggiunto in tempo l’appartamento dove hanno tratto in salvo lo studente universitario”, ha proseguito il primo cittadino.

“A nome della mia amministrazione e dei cittadini rendesi, dunque, va il nostro plauso a chi, quotidianamente, si spende in prima linea per la salvaguardia e l’incolumità della nostra comunità”, ha concluso Manna.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Chiudi